Il medico specializzando è responsabile del reato di lesioni qualora, pur essendo consapevole di non essere in grado di svolgere la prestazione anziché rifiutarsi compie l’atto. Lo afferma Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 6981/12; depositata il 22 febbraio